PROGETTO 15
Plamen Yordanov realizzato da Simone Berti
GOD['S] BOX[E]S
1. BOX[E]S: costruzione grafica, necessaria per la tautologia del titolo.
2. BOX[E]S: un tipo di pelle di animale/un colpo/il posto dove è nato Cristo/separare/mettere in uno spazio chiuso (in una scatola).
Il progetto è costituito da 10 scatole di dimensione 25x25x25 cm., circa. Il materiale deve essere pelle di animale. Dato che è difficile da reperire, è possibile usare della carta lavorata con la cera. Tutte le scatole devono essere installate su supporti diversi e allineate davanti al muro. Sarebbe bello riuscire a costruire delle scatole trasparenti. Ogni scatola ha un buco che la rende simile a un'urna elettorale. Le scatole devono poi essere legate a croce con una corda impregnata di cera. In basso, sul lato frontale delle scatole verrà messo un testo tratto dai Dieci Comandamenti, costruito usando dei quotidiani. Nel centro, sempre del lato frontale di ogni scatola ci sarà la scritta GOD['S] BOX[E]S. Si crea quindi una tautologia tramite la costruzione grafica di una nuova parola, che assume diversi significati nel nuovo contesto. Sotto la scritta verranno posti i numeri di sequenza delle scatole, che corrispondono a quelli dei Comandamenti. Il colore deve essere nero o oltremare, il carattere in stampatello.

1. Il titolo crea una suggestione visiva ed è anche un gioco linguistico.
2. L'installazione determina la percezione. Il significato più profondo è creato dalla connessione delle varie componenti, incluso il linguaggio.
3. Le scatole sono vuote e ciò significa che possiamo ancora fare delle scelte (Dio ci concede di scegliere); Le scatole sono chiuse - solo Dio conosce; La necessità di fare delle scelte - il legame tra uomo e Dio (e l'universale).
4. Le scatole simbolizzano: l'isolamento tra le persone nella società; il problema dell'anonimità (le parole prese dai giornali); il problema della massa molteplice di cose; come diversi elementi siano collegati all'interno di un sistema; la necessità di fare delle scelte, ma di decidere anche dove farle.